Collezionismo sa Lolla - clik.to/collezionismo - Il museo on line! Esponi gratis qui le tue collezioni.... Mercatino annunci gratuiti: inserisci i tuoi annunci di collezionismo, gratis!

Benvenuto nel portale interamente dedicato al collezionismo - - - - - clik.to/collezionismo - - - - -         www.globnet.it/collezionismo - - - - - - Webmaster: Claudia

 

Bustine di Zucchero

La Nostra Collezione

La Collezione di Alessia Franchini  

La Collezione di Anna Olcese 

     
Come spesso succede, un oggetto destinato all'uso più comune, nato per motivi di praticità e senza grandi lanci pubblicitari, si è col tempo trasformato in oggetto da collezione.

E' successo mille volte con gli oggetti più disparati: le scatole di latta, le etichette, le scatole dei fiammiferi o delle sigarette, i profumini mignon...

Alcuni di questi oggetti si sono talmente affermati come "oggetti da collezione" da essere in breve venduti come pezzi a se' stanti, non più come contenitori, o omaggi-prova.

Le bustine destinate a contenere la dose di zucchero per un caffè o un the, quelle simpatiche bustine che si possono facilmente trovare al bar, nei ristoranti, nei distributori automatici o magari sugli aerei, si sono per l'appunto  create un loro spazio ben preciso nel mondo del collezionismo, arricchendosi di vesti molto accattivanti, diversificandosi a seconda della casa che ne cura la produzione o la distribuzione sul mercato, il locale pubblicizzato, il periodo dell'anno, e diventando spesso delle vere e proprie piccole opere d'arte.

Questo ha significato la nascita di un nuovo settore del collezionismo, con un mercato destinato e pensato anche per i collezionisti puri, non solo per la ristorazione come succedeva agli inizi.

Esistono cataloghi di bustine, raccoglitori, riviste, club in tutto il mondo...

ed esistono migliaia di tipi di bustine collezionabili e moltissimi appassionati che le conservano, le catalogano e le scambiano.
Lo zucchero contenuto nelle bustine può essere bianco o grezzo: logicamente, qui in Italia sono molto più facili da trovare quelle con lo zucchero bianco, per ovvie abitudini locali.
Ci sono collezionisti che preferiscono conservare le bustine vuote ed altri piene.
Il formato è diverso a seconda del Paese.   

 

Probabilmente anche in questo caso hanno avuto molta influenza le abitudini alimentari. Le bustine tipiche degli Stati Uniti sono molto piccole. 
Quelle italiane pubblicitarie in confronto sembrano enormi. Quelle europee hanno un formato intermedio. Ne esistono poi a forma di sigaro o a tubo, e le Bustilla, che seguono uno stile molto particolare e sono davvero belle.

Le bustine più rare sono quelle distribuite da case un po' piccole, quelle che sono state utilizzate da locali che non hanno poi proseguito l'attività, quelle che riportavano dati errati e che quindi sono state rapidamente ritirate e sostituite.

La stampa che orna la bustina, generalmente di tipo fotografico, è a volte riferita ad un particolare periodo dell'anno, o riporta il logo del locale abbinato, o segue magari il discorso artistico delle città in cui viene principalmente distribuita.

Collezione  Pau Iride Lidia

 

 

Collezionismo Sa Lolla - Online dal 07/02/2001
Webmaster Claudia - Internet Projects 
www.globnet.it