Collezionismo sa Lolla - clik.to/collezionismo - Il museo on line! Esponi gratis qui le tue collezioni.... Mercatino annunci gratuiti: inserisci i tuoi annunci di collezionismo, gratis!

Benvenuto nel portale interamente dedicato al collezionismo - - - - - clik.to/collezionismo - - - - -         www.globnet.it/collezionismo - - - - - - Webmaster: Claudia

 

Collezionismo sa Lolla: Modellismo navale 

La Collezione qui esposta è di proprietà del Sig. Serafino Pisanu 

Presentazione a cura di I.Pau

Il modellismo è un tipo di collezionismo dalle infinite sfaccettature. Esistono i collezionisti di modellini di auto, aerei, carrozze, navi, trenini... e praticamente tutti i bambini sono potenziali collezionisti, spesso assecondati da genitori rimasti a loro volta "contagiati" in tenera età.  C'è chi si limita ad acquistare e collezionare i modelli già pronti che si trovano in commercio e chi si appassiona tanto da costruirne di complicatissimi con le proprie mani.

fregata1.jpg (70536 byte)

cuttysark2.jpg (86988 byte)

Qualunque tipo di modellismo richiede precisione, abilità manuale, gusto per il particolare che può caratterizzare da solo, in modo garbato ma inequivocabile, l'epoca storica nella quale il modello va inquadrato. 

Questo è ancora più vero per il modellismo navale, talmente tanti sono gli attrezzi che chi si applica a questo tipo di ricostruzione in scala deve saper maneggiare, i particolarissimi metodi di lavoro e le tecniche raffinate da conoscere, così che sarebbe meglio parlare di una forma d'arte più che di un hobby.

cuttysark4.jpg (117456 byte)

tonnara4.jpg (91018 byte)

Il modellista esperto non si limita a comporre i pezzi che qualcuno per lui ha disegnato in scala e tagliato su misura, come qualcuno potrebbe pensare. Tutto deve essere predisposto con grande precisione, a cominciare dai materiali, che devono essere sempre scelti con estrema cura, badando al risultato finale che si desidera ottenere e ai modelli storici ai quali ci si ispira.Bisogna  infatti documentarsi storicamente, saper disegnare, levigare, dipingere, incollare, riparare le piccole imperfezioni o le eventuali rotture.

cuttysark3.jpg (119393 byte)

fregata3.jpg (49740 byte)
Bisogna saper modellare, cucire, annodare, in modo da ricreare lo stile di un'epoca che spesso è conosciuta solo attraverso stampe ingiallite o racconti romanzati. Le imbarcazioni, i velieri, le navi, i bastimenti... hanno veramente accompagnato lo sviluppo della civiltà.

fregata6.jpg (74822 byte)

tonnara3.jpg (65944 byte)

Partendo dalle tracce lasciate sulle pareti delle tombe, sulle urne, sulle rocce, sappiamo che già esistevano imbarcazioni di buona fattura nel 3500 a.C. In Egitto, sul Nilo, navigare era una necessità.  Nei geroglifici, il Nord è indicato da una barca con le vele spiegate, perché ogni giorno il vento sul Nilo soffiava, e soffia, per varie ore verso Nord, consentendo la navigazione a vela controcorrente. Il Sud era invece simboleggiato da una barca senza vela. 

fregata4.jpg (82727 byte)

fregata2.jpg (49017 byte)

In Sardegna rimangono esempi di imbarcazioni nei bronzetti nuragici e in oggetti votivi. Il Mediterraneo ha visto le navi dei Fenici, dei Greci, dei Romani...navi mercantili e da guerra. Navi bellissime, come quelle delle quali recentemente si sono trovati a Olbia relitti perfettamente conservati .E poi le navi delle nostre Repubbliche Marinare, di Venezia, di Genova, i galeoni, le navi delle tante battaglie, dei tanti commerci, delle mille esplorazioni...

tonnara1.jpg (64078 byte)

fregata5.jpg (67539 byte)

E' vero che spesso, dopo una vita gloriosa e combattuta, la maggior parte sono finite sul fondo del mare e degli oceani, vinte da una tempesta o affondate per un assalto andato a segno, lasciandoci il loro ricordo nei racconti delle cronache antiche, come illustrazione carica di fascino o attraverso le pagine di qualche libro di bordo avventurosamente recuperato.

E' merito anche dei tanti appassionati di modellismo navale se possiamo ancora renderci conto in maniera sufficientemente attendibile di come erano fatte navi "magiche" come le Caravelle di Colombo, il Bounty del Capitano Blight, i brigantini o i velieri che ci suggeriscono  storie di pirati e avventure nei Mari del Sud.

cuttysark5.jpg (125932 byte)

cuttysark1.jpg (114997 byte)

Chi oggi desidera avvicinarsi al modellismo navale si trova molto avvantaggiato, nel senso che ora esistono modelli con tanto di schede di montaggio, dove viene considerato ogni aspetto della lavorazione, dai materiali necessari ai pezzi già sagomati a misura, alle indicazioni su come procedere passo per passo. Tutto viene spiegato dettagliatamente: come si dipinge, modella, monta, rifinisce, decora...  

E' sicuramente un ottimo sistema per tramandare il gusto e le tecniche di questo prezioso tipo di artigianato artistico anche a chi, pur essendone affascinato, non ha la possibilità di avvalersi della scuola diretta di un artigiano esperto nel settore.

tonnara2.jpg (45068 byte)

I modelli sono davvero stupendi, completi e rifiniti sotto ogni punto di vista, frutto di studi storici minuziosi e di una progettazione chiara e tecnicamente perfetta. 

Però il valore e il fascino dei modelli preparati da un modellista che magari ha vissuto personalmente  la vita del marinaio o ha saputo trasferire in questa arte il suo amore per il mare, hanno un fascino ancora maggiore, perché assolutamente unici.

La cura si può vedere già dalla scelta del legno. I legni utilizzati nel modellismo navale sono spesso di altissima qualità, per poterne ricavare gli effetti migliori e per costruire modelli di pregio, destinati a conservarsi intatti nel tempo, passando con orgoglio da una generazione all'altra. 

Si tratta di legni ed essenze come ciliegio, noce, palissandro, olivo, ma anche betulla, sapello, iroko, calabò... 

I nodi delle sartie sono veri nodi da marinaio: da soli costituirebbero una forma di altissimo artigianato.  

Oggi si possono trovare in vendita modelli da costruire davvero perfetti, con pezzi disegnati e tagliati con strumenti elettronici di precisione, preparati in legno lamellare studiato appositamente per deformarsi meno di quello naturale equivalente per spessore.

E' anche molto più agevole reperire elementi ornamentali per rendere i modelli assolutamente realistici, come polene, colonne, fanali, timoni, bussole, scalette, ecc. Un tempo, era invece cura dello stesso artigiano fabbricarsi personalmente le varie decorazioni. Il modello, personalizzato secondo il gusto e caratterizzato dall'inconfondibile stile dell'artigiano, è da considerare  sicuramente "unico" e di grandissimo valore. 

 

Collezionismo Sa Lolla - Online dal 07/02/2001
Webmaster Claudia - Internet Projects 
www.globnet.it