Il miglior portale dedicato alla città di Carbonia: storia, informazioni, immagini, turismo, servizi utili e molto altro!

Home

Mappa del Sito
Info Carbonia
Uffici Comunali
Bandi e Concorsi
Storia Città
Pianta della Città

Stampa

Immagini

 

COMUNE
Sindaco
Autocertificazione
Pari Opportunità
Enti
Pretura
Carabinieri
Polizia Municipale
Vigili del Fuoco

 

TURISMO
Territorio
Architettura
Archeologia
Arte 
Miniere
Minerali
Agriturismi
Camping
Bar & Pizzerie
Bed & Breakfast
Porti Turistici
Proloco
Orari FMS
Rivendite FMS
Info Viaggi e Turismo
Estate
Curiosità

 

CITTA'
Scuole
Informagiovani
Musei
Teatro
Cinema
Biblioteca Comunale
Ludoteca
Centro Audiovisivi
Poste
Banche
Centri Commerciali
Tabaccherie e Ricevitorie
Chiese
Numeri Utili
Scuola Civica di Musica
Associazioni socio-assist.
Associazioni Sportive
Associazioni Culturali
Università Terza Età
Scienziate d'Occidente
Manifestazioni
Figure e avvenimenti
Pubblicazioni
Mercatini

Carbonia Directory
Vuoi segnalare un sito?

Segnalazioni

Links

 

 

Scuola civica di musica: articoli pubblicati dall'Unione Sarda
 

09 Novembre 2002

Tra una settimana

Scuola civica di musica: finalmente si riapre

Le lezioni della scuola civica di musica prenderanno ufficialmente il via lunedì 18 novembre. Inizia così ad operare, finalmente, un’istituzione che ha rischiato dopo anni di lunga attesa di chiudere ancora prima di nascere per una serie di inconvenienti legati ai finanziamenti regionali. Una decisa accelerata è giunta, invece, proprio nei mesi scorsi.
Tre, in sostanza, le mosse previste dall’assessorato comunale alla Cultura: lo stanziamento in bilancio di un parte di fondi (una quarantina di milioni di vecchie lire) in attesa di regolarizzare la posizione con la Regione, la quale in futuro dovrebbe contribuire con quote ben più consistenti. Quindi è stato ufficializzato l’elenco degli insegnanti e, per finire, sono stati chiusi il 31 ottobre i termini per le iscrizioni. L’unica nota dolente, forse, sono proprio le adesioni: ne sono arrivate appena una ventina. Ma per il momento non ci sarà alcun problema. La Scuola di musica aprirà, infatti, grazie a una convenzione sottoscritta con la media “Satta Pascoli” che già dispone di un laboratorio musicale frequentato da decine di studenti. Grazie a questa sorta di “sinergia” fra Comune e scuola, dal 18 novembre sarà possibile seguire i sette corsi previsti (pianoforte, chitarra, flauto, clarinetto, sassofono, ottoni e percussioni), più il corso basilare di teoria e solfeggio. C’è di più: l’amministrazione sta vagliando la possibilità di sospendere almeno inizialmente il pagamento delle iscrizioni. Scuola di musica gratis? Per ora si tratta soltanto di un’ipotesi che la Giunta esaminerà meglio nelle prossime settimane, quando l’attività sarà avviata.    Andrea Scano

 

04 maggio 2002

Si inaugura martedì 7 maggio con un concerto nella parrocchia di San Ponziano

Apre la scuola civica di musica

La manterrà il Comune in attesa dei fondi regionali

La Scuola civica di Musica diventa realtà la prossima settimana. A quasi tre anni dall’inizio dell’iter burocratico per il reperimento dei fondi, la scelta del personale e l’approvazione del regolamento, l’istituto finalmente decolla anche se, per ora, il Comune metterà in gioco soldi propri. Con la speranza che la Regione riattivi i finanziamenti cancellati negli anni scorsi, la scuola può comunque dirsi operativa. «Lo sarà a partire già da questo mese», annuncia l’assessore alla Cultura Gianni Orrù. I ragazzi che daranno vita a questo piccolo Conservatorio “formato città” sono un centinaio, una decina invece gli insegnanti già individuati tramite una selezione espletata nientemeno che due anni fa fra maestri diplomati. Per ora la sede dell’istituto è la scuola media Satta-Pascoli di via Balilla, protagonista con il Comune e il Conservatorio statale del concerto di inaugurazione che si terrà il 7 maggio alle 20 presso la parrocchia San Ponziano di piazza Roma. Saranno presenti il coro e l’orchestra “Palestrina” di Cagliari che eseguiranno musiche di Mozart.
Se è ormai un dato di fatto l’apertura della scuola civica di musica, l’amministrazione comunale è tuttavia chiamata ad affrontare un altro aspetto dell’iniziativa: quello relativo alla ricerca dei fondi per mandare avanti le lezioni. In pratica il Comune comincia l’avventura con una quarantina di milioni attinti dal proprio bilancio. Una sorta di forzatura obbligatoria. «Era necessario agire in questo modo - spiega l’assessore Orrù - per presentarci alla Regione e dimostrare con i fatti che l’istituzione è operativa». Condizione essenziale, insomma, per ottenere i finanziamenti previsti. Gli stessi che la Regione aveva, appunto, revocato tempo fa quando il Comune non era riuscito a dimostrare che la scuola funzionava sotto tutti gli aspetti. Per la verità non era stata proprio aperta.
Recuperare quei fondi non dovrebbe essere difficile. Si tratta di circa 50 mila euro (e poi nei prossimi anni via via a diminuire), indispensabili per mantenere in piedi il servizio. Altrimenti la spesa ricadrebbe esclusivamente sulle spalle dell’amministrazione comunale e sarebbe comunque onerosa, anche prendendo in considerazione i proventi delle rette pagate dai piccoli musicisti.
Certo è che se la Regione non dovesse garantire subito il finanziamento, l’amministrazione si ritroverebbe costretta quanto meno a ridimensionare l’iniziativa.
Le attività della scuola, comunque, sono molteplici. Le lezioni di canto, solfeggio e teoria della musica costituiscono la base indispensabile per tutti. Poi si potrà scegliere fra diverse possibilità di studio: il pianoforte, le percussioni, alcuni strumenti a fiato (clarinetto, sassofono, flauto), a corda e gli ottoni.

Andrea Scano

 

Altre informazioni, tratte dal programma del Laboratorio Musicale,

che collabora con la Scuola Civica di Musica di Carbonia

Scuola Media Statale “SATTA E PASCOLI”

09013 CARBONIA (Ca)

   LABORatorio Musicale - Programma attivato

§       Coordinatore con certificati requisiti e capacità professionale.

§       Inizio attività: anno scolastico 1998/99.

§       Scuole coinvolte: cinque [3 Scuole Elementari, 3 Scuole Medie, 3 Istituti Superiori].

§       Attività svolte in Laboratorio Musicale di circa 100 metri quadri.

§       Insegnamenti: Chitarra, Danza Popolare, Percussioni, Danza Moderna, Pianoforte, Canto corale, Clarinetto, Tromba, Trombone, Corno, Flicorni, Tuba, Sassofono, Flauto, Teoria e Solfeggio, Musica d’insieme, Musica Tradizionale e Popolare Sarda.

§       Finanziamenti ottenuti: Regione Autonoma della Sardegna, Ministero della Pubblica Istruzione, Comune di Carbonia.

§       Attività previste per il prossimo anno scolastico: Classe di Archi, Classe di Launeddas, Laboratorio Teatrale, Laboratorio di costruzione di strumenti tradizionali Sardi.

§       Convenzioni stipulate: Scuola Civica Musicale Comunale (che tiene le lezioni all’interno del nostro stesso Istituto), Comune di Carbonia (Assessorato Servizi Sociali) e Società di Gestione Servizi “Umanitaria”, con i quali è stato attivato sempre all’interno della nostra Scuola un Laboratorio Musicale con alunni disagiati in base alla Legge 216, Conservatorio Statale di Musica di Cagliari.

§       Obiettivo principale del programma: la Musica d’insieme, con la costituzione di gruppi strumentali, corali e di danza omogenei ed eterogenei, per favorire attraverso gli stessi la socializzazione a quei soggetti che presentano difficoltà d’inserimento e non frequentano volentieri l’ambiente Scuola, per prevenire la Dispersione Scolastica.

§       Frequenza del Laboratorio: durante tutto l’orario del curricolo e in 30 ore settimanali (dal lunedì al venerdì dalle ore 14.00 alle ore 20.00) extrascolastiche.

§       Docenti coinvolti: Coordinatore del Laboratorio, Docenti curricolari delle Scuole Medie, Docenti referenti delle Scuole Elementari e degli Istituti Superiori, 10 Collaboratori Esterni.

§       Il Coordinatore del Laboratorio tiene delle lezioni settimanali di Propedeutica Musicale e Manipolazione del suono nelle classi delle Scuole Materne ed Elementari   dei Circoli Didattici consorziati e di interazione della Musica con la Letteratura e le Arti in genere nelle classi dell’Istituto Superiore consorziato.

§       E’ stato organizzato un Corso di Formazione riservato ai Docenti delle Scuole Elementari e Materne e degli Istituti Superiori, in cui il Coordinatore del Laboratorio e i Docenti curricolari delle Scuole Medie, nonché un docente di didattica della musica del Conservatorio di Cagliari, hanno svolto docenza per formare i destinatari del Progetto all’insegnamento dell’Educazione Musicale nelle rispettive Scuole, ove non è prevista dal curricolo.

§       Sono state organizzate nelle varie Scuole consorziate Lezioni Concerto di Launeddas e Strumenti etnici ed è stato effettuato un viaggio di Istruzione ad un Museo di strumenti Musicali Regionale.

§       Alunni frequentanti il Laboratorio nell’orario extrascolastico: 150.

§       E’ costituito il gruppo di lavoro permanente, che si riunisce a cadenza quindicinale, formato dai Capi d’Istituto, dal Coordinatore del Laboratorio, dai Docenti curricolari di Educazione Musicale, dai Docenti referenti delle Scuole consorziate, dai Collaboratori Esterni, dal Responsabile Amministrativo, da un Collaboratore Scolastico.

§       Il ruolo svolto dal Coordinatore di questo laboratorio: a) rapporti con tutti gli Enti coinvolti (Comune, Provincia, Regione, Scuola Civica Comunale, Società convenzionate; b) studio e stipula delle convenzioni; c) progettazione e programmazione delle attività; d) Direzione Artistica del Laboratorio; e) formazione Docenti; f) Direzione dei gruppi di musica d’insieme, g) docenza di propedeutica nelle Scuole Primarie e di raccordo tra Musica e Letteratura nelle Secondarie di II grado; h) coordinazione e raccordo tra le varie Scuole consorziate (con referenti e Capi d’Istituto); i) collaborazione con il Responsabile Amministrativo per la gestione economica e burocratica del Laboratorio; l) trascrizione ed arrangiamento delle partiture eseguite dai gruppi strumentali e corali; m) attività di referente per il Collegio Docenti, la Giunta Esecutiva ed il Consiglio d’Istituto; n) cura dei contatti con il Provveditorato agli Studi di Cagliari ed il Ministero della Pubblica Istruzione; o) collaborazione con le figure obiettivo.

§       Si sta provvedendo all’insonorizzazione e all’arredo del Laboratorio così come previsto dal Ministero. Il ritardo si deve al ritardato accreditamento dei fondi.

§       Il laboratorio dispone di tutti gli strumenti a fiato offerti nell’insegnamento, di chitarre acustiche ed elettriche, di bassi elettrici, di percussioni, di pianoforte elettronico. Con il contributo Ministeriale verranno acquistati lo Strumentario Orff, Computer con software musicale, Mediateca, Pianoforte verticale. Inoltre sarà creata una rete tra impianto di amplificazione voci e strumenti ed impianto luci, impianto hi/fi, televisore, videoregistratore, videocamera, computer, pianoforte elettronico, per poter incidere brani e realizzare colonne sonore ad immagini.
 

 

 www.globnet.it/carbonia - Online dal 19/07/2001
Webmasters Claudia, Serafino e Iride