Il miglior portale dedicato alla città di Carbonia: storia, informazioni, immagini, turismo, servizi utili e molto altro!

Home

Mappa del Sito
Info Carbonia
Uffici Comunali
Bandi e Concorsi
Storia Città
Pianta della Città

Stampa

Immagini

 

COMUNE
Sindaco
Autocertificazione
Pari Opportunità
Enti
Pretura
Carabinieri
Polizia Municipale
Vigili del Fuoco

 

TURISMO
Territorio
Architettura
Archeologia
Arte 
Miniere
Minerali
Agriturismi
Camping
Bar & Pizzerie
Bed & Breakfast
Porti Turistici
Proloco
Orari FMS
Rivendite FMS
Info Viaggi e Turismo
Estate
Curiosità

 

CITTA'
Scuole
Informagiovani
Musei
Teatro
Cinema
Biblioteca Comunale
Ludoteca
Centro Audiovisivi
Poste
Banche
Centri Commerciali
Tabaccherie e Ricevitorie
Chiese
Numeri Utili
Scuola Civica di Musica
Associazioni socio-assist.
Associazioni Sportive
Associazioni Culturali
Università Terza Età
Scienziate d'Occidente
Manifestazioni
Figure e avvenimenti
Pubblicazioni
Mercatini

Carbonia Directory
Vuoi segnalare un sito?

Segnalazioni

Links

 

 

Patroni di Carbonia: San Ponziano (16 Maggio) e Santa Barbara (4 dicembre)

 

San Ponziano

Ponziano, discendente di una delle più nobili famiglie di Roma, quella dei Calpurni, successe nel 230 al Papa S. Urbano sotto l’imperatore Alessandro Severo. Durante il suo pontificato si aprì nella chiesa romana uno scisma, una divisione interna, provocata da Ippolito, sacerdote coltissimo, conoscitore delle scritture. Ippolito è considerato il primo antipapa, cioè primo Papa separato e contrapposto a quello legittimo per elezione e ortodosso per dottrina. Alla morte di Alessandro Severo, il suo successore Massimiliano riprese la persecuzione contro i cristiani e così la distinzione tra eretici ed ortodossi, legittimi e scismatici passò in secondo piano. La Chiesa di Roma appariva divisa e mostrava due Papi : Ponziano vero pontefice e Ippolito antipapa, tutti e due vennero esiliati in Sardegna. Era la prima volta che un Papa veniva deportato lasciando senza guida la comunità cristiana. Ponziano rinunciando al pontificato commosse l’antipapa Ippolito che dichiarò disciolta la sua chiesa illegittima e invitò i seguaci a rientrare nella vera chiesa. Morirono ambedue nelle miniere di Sardegna.

Un articolo dall' Unione Sarda del 16 maggio 2002:

 

Oggi la processione

Una giornata di festa per le celebrazioni del patrono della città

Oggi la città si ferma per le celebrare il suo patrono San Ponziano, pontefice e martire. Resteranno chiuse tutte le attività commerciali, le banche, il mercato civico, gli uffici amministrativi della Asl 7, le scuole e il municipio (tranne lo Stato civile, aperto dalle 8.30 alle 10.30). Per questa festa il comitato organizzatore ha allestito una serie di iniziative religiose e civili. Oggi alle 18, dalla chiesa della “Beata Vergine Addolorata” di Rosmarino partirà la processione che attraverserà le vie D’Annunzio, Veneto, Tripoli, Satta, Gramsci, Caresias, Toscana, Nuoro, Poste, Fosse Ardeatine, Manno e giungerà, infine, in piazza Roma. Qui, alle 19, verrà celebrata la messa proprio nella chiesa dedicata al Santo. Del corteo faranno parte la banda musicale “Bellini” e i gruppi folk di Serbariu, Portoscuso, Monserrato, Domusnovas, Gonnesa, Teulada e Uta.
Alle 21.30, poi, spazio anche alle manifestazioni civili. Nell’intervallo di uno spettacolo folkloristico, si potrà assistere da piazza Roma ai fuochi d’artificio proposti da una ditta di Dolianova. La festa proseguirà venerdì, sabato e domenica con altrettanti spettacoli musicali in cui si esibiranno, rispettivamente, “Gli Ateros”, gli “Area 71” e la “Grande orchestra superstar”.         A. S.

 
 

 

 www.globnet.it/carbonia - Online dal 19/07/2001
Webmasters Claudia, Serafino e Iride